LA GRANDE GUERRA 

La Grande Guerra in Italia raccontata negli articoli di Stefano Aluisini

(DICEMBRE 2015) "IL RITORNO DELL'EROE IGNOTO" (UN ARTICOLO DI STEFANO ALUISINI RIVISTA "UNUCI" N. 7/8 2015)

La  ricostruzione del percorso che ha portato ad uno dei giorni più significativi nella storia dell’Italia moderna. I retroscena e i particolari più toccanti di quella che divenne una cerimonia spontanea e collettiva per centinaia di migliaia di persone. 

(APRILE - GIUGNO 2015) "LA gRANDE GUERRA DIMENTICATA" (UN ARTICOLO DI STEFANO ALUISINI RIVISTA "UNUCI" N. 3/4 2015)

La frontiera impossibile sull'altra sponda del Mediterraneo: già dal 1915 l'esercito italiano è impegnato a fronteggiare nel deserto libico una sanguinosa guerriglia che lo costringe a combattimenti dall'esito spesso fatale: dalla drammatica ritirata di Tarhuna agli scontri senza tregua di Giado Fessato. Quanti cadranno lungo le piste del deserto non sarano mai più ritrovati.

(settembre-dicembre 2014) "la croce e la spada: pro deo et patria" di stefano aluisini (rivista unuci n. 7/8 2014)

I Cappellani Militari nella Grande Guerra, tra trincee e ospedali da campo, condividono da subito in prima linea le sorti dei soldati verso i quali si prodigano spesso in circostanze drammatiche, tanto negli assalti più cruenti quanto nelle ritirate più catastrofiche.

(GENNAIO 2015) - REPORTAGE FOTOGRAFICO SUL "MILITE IGNOTO FRANCESE (Da parigi: ANDREA ALUISINI E FEDERICO BORSONI)

(dicembre 2014) - Web Magazine Gazzetta della Spezia.it : "L'INVERNO DELLA NEVE NERA" (di Stefano Aluisini)

La storia dei Caduti spezzini sul Grappa dalla "battaglia di arresto" fino alla fine della Grande Guerra; Monte Asolone, Col della Berretta, Monfenera, Valderoa, sono solo alcuni dei nomi delle montagne circostanti che videro le loro gesta.

30 novembre 2014 - Web Magazine Gazzetta della Spezia.it : "L'ULTIMO VIAGGIO DELL'EROE IGNOTO" (di Stefano Aluisini)

L'ultimo viaggio dai campi di battaglia, dalle trincee più contese fra l'Ortigara e il Carso, fino a quel grande rito di dolore collettivo che chiuse per sempre la tragedia della Grande Guerra.

30 settembre 2014 - Web Magazine Gazzetta della Spezia.it: "OLOCAUSTO SUL MARE" (di Stefano Aluisini)

Dalle pagine meno conosciute della storia della nostra Marina Militare nella Grande Guerra emergono storie di sabotaggi, sconfitte e perdite gravissime in termini di uomini e navi. Una forza armata ancora angosciata dalla sconfitta di Lissa affronta impreparata la guerra moderna e in particolare quella subacquea riuscendo nonostante tutto a resistere fino a vincere grazie agli uomini dei nascenti Reparti d’Assalto, quegli Incursori che diventeranno famosi nella seconda guerra mondiale.

LUGLIO-AGOSTO 2014 - Web Magazine Gazzetta della Spezia.it) "LA TRAGEDIA DEI FANTI SPEZZINI CADUTI SUL MONTE SANTO" (di Stefano Aluisini)

La storia della sanguinosa battaglia per la conquista di una montagna da secoli votata al pellegrinaggio cristiano e trasformatasi in un incubo per le fanterie italiane impegnate nella presa di Gorizia durante la Grande Guerra.

7 LUGLIO 2014 - Rivista Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia - numero 3/4 marzo-maggio 2014 - Rivista di cultura militare fondata nel 1927 - "Cime inespugnate - L'estrema difesa delle Prealpi Venete: dal Pasubio al Grappa (3° Reggimento Artiglieria da Montagna)" di Stefano Aluisini 

Un giovane Artigliere Alpino combatte per tutta la Grande Guerra con il IX Gruppo Oneglia; dall’encomio ricevuto in combattimento alle porte del Pasubio fino all’Altopiano, al Grappa, al Piave. E’ la ricerca di un allievo della scuola media, suo lontano pronipote, che porta al ritrovamento cento anni dopo e tra due cannoni, ai piedi di quei monti Pasubio, Novegno e Giove che difese fino allo stremo, della sua lapide bianca.

30 giugno 2014 - Web Magazine Gazzetta della Spezia - "Alpini e Marinai, i soldati dei grandi silenzi" (di Stefano Aluisini)

Un legame misterioso unisce gli Alpini della Grande Guerra e la loro “montagna Sacra” al valoroso equipaggio di un indomito cacciatorpediniere della Marina Militare nella seconda guerra mondiale. Un destino tragico e un gemellaggio che sarà sugellato da un reperto del relitto recuperato grazie ai sommozzatori della Marina in occasione dell’Adunata Nazionale degli Alpini alla Spezia.

31 maggio 2014 - IL FINANZIERE - Ricordi del passato - "Monte Cimone, la vetta dei Finanzieri!" - lettera di Stefano Aluisini a Antonio del Piano

La vera storia di un giovane Finanziere scampato alla “Strafexpedition” in Val d’Astico, alla battaglia per la riconquista del Monte Cimone e alla mina che ne distrusse la vetta. Un destino implacabile che lo raggiungerà due anni dopo sulle montagne dell’Ossola, tra luoghi sperduti sulla strada per le Cento Valli e Locarno che i Finanzieri vegliavano percorrendola spesso sugli sci.

31 maggio 2014 - Magazine Gazzetta della Spezia.it - "La ricerca di una storia, storia di una ricerca" (di Stefano Aluisini)

Partirono in tre da un piccolo paese della Liguria, vicino al mare. Nessuno di quei giovani però fece ritorno dalla Grande Guerra e spesso il loro destino restò avvolto nel mistero. Dopo un secolo e molti anni di ricerche, dal confine svizzero agli altipiani, al Carso, le loro storie sono state ricostruite e le loro tombe ritrovate. Chi al confine svizzero sotto una grande stele di granito grigio, chi fra grandi arcate marmoree ai piedi di quelle montagne del Veneto così aspramente contese.

30 aprile 2014 - Magazine Gazzetta della Spezia.it - "Ecco come morirono i ragazzi spezzini sul Piave" (di Stefano Aluisini)

Sul Piave ogni uomo fu veramente un leone e i giovani rincalzi inesperti, molti della classe 1899, seguirono nella battaglia decisiva i pochi Arditi superstiti fra i canali del fiume e gli acquitrini delle zone allegate. L’estrema resistenza e la riscossa dell’Esercito Italiano dopo la tragica disfatta di Caporetto aprono la strada alla vittoria finale e alla pace. Ma molti di quei giovanissimi non tornarono ...

31 marzo 2014 - Magazine Gazzetta della Spezia.it - "L'odissea di un giovane Finanziere spezzino nella Grande Guerra" (di Stefano Aluisini)

La Strafexpedition in Val d’Astico e la drammatica ritirata fino al limite della pianura vicentina; un battaglione della Regia Guardia di Finanza viene travolto dagli austriaci nel fondovalle. Il mistero di forte Ratti e l’enigmatica figura del Ten. Albin Mlaker che colpirà poco dopo ancora una volta con la devastante mina del Monte Cimone. La storia di un sopravvissuto destinato su una montagna ancora più alta, ancora più pericolosa, dove incontrerà infine il suo tragico destino. La ricerca della sua tomba da parte dei suoi discendenti si chiude dopo un secolo, in un piccolissimo paese quasi abbandonato sul confine svizzero delle Alpi.

28 febbraio 2014 - Magazine Gazzetta della Spezia.it - "Un medico in prima linea; destini incrociati di sue spezzini sul Carso nella Grande Guerra" (di Stefano Aluisini)

Il destino di un semplice Fante appena arrivato in prima linea si incontra con quello di un grande Medico che fece la storia della medicina di guerra. Il primo, ferito gravemente in azione, muore presso uno degli ospedali da campo realizzati dal suo concittadino. Il secondo sopravvive alla tragedia di Caporetto e al dramma della ritirata mentre si perdono per sempre le tracce della tomba del giovane Fante fino a quando un gruppo di Alpini Friulani ...

31 gennaio 2014 - Magazine Gazzetta della Spezia.it - "Il soldato perduto" (di Stefano Aluisini)

Un giovane Artigliere Alpino combatte per tutta la Grande Guerra con il IX Gruppo Oneglia; dall’encomio ricevuto in combattimento alle porte del Pasubio fino all’Altopiano, al Grappa, al Piave. E’ la ricerca di un allievo della scuola media, suo lontano pronipote, che porta al suo ritrovamento cento anni dopo, tra due cannoni, ai piedi di quei monti Pasubio, Novegno e Giove che difese con i suoi compagni fino allo stremo per tutta la Grande Guerra.

ottobre 2013 - Rivista Unione Nazionale Ufficiali in Congedo d'Italia - "Dal deserto libico al Monte Ortigara" (di Stefano Aluisini)

Il destino di un coraggioso Caporale degli Alpini, già decorato con la medaglia di bronzo al valore nel deserto libico, si intreccia tragicamente con quello degli uomini del 17° I.R. Ritter Von Milde “Kronprinz” durante la prima battaglia per l’Ortigara. Un atto di pietà che verrà scoperto cento anni dopo grazie ad una instancabile ricerca nella quale saranno svelati i particolari di quel tragico attacco.

maggio 2013 - "Fiamme Gialle" - Dalla Strafexpedition alla Val d'Ossola (di Stefano Aluisini)

La Strafexpedition in Val d’Astico e la drammatica ritirata fino al limite della pianura vicentina; un battaglione della Regia Guardia di Finanza viene travolto dagli austriaci nel fondovalle. Il mistero di forte Ratti e l’enigmatica figura del Ten. Albin Mlaker che colpirà poco dopo con la mina del Monte Cimone. Il destino di un Finanziere, scampato a quegli eventi, poi misteriosamente scomparso al confine svizzero e infine ritrovato dopo cent’anni grazie ai suoi commilitoni di oggi.